Carrello

Come ci si attrezza bene per un triathlon?

Per essere ben equipaggiati per un triathlon, bisogna tenere conto del proprio livello nelle tre discipline. Se sei un principiante, dovresti scegliere una muta in neoprene con un buon grado di galleggiabilità. Se siete ad un livello avanzato, è preferibile scegliere una bicicletta aerodinamica e scarpe da corsa leggere. Vi spiegheremo tutto!



Come scegliere la giusta trifunzione?

Qual è lo scopo della trifunzione?

La trifunzione è indossata durante tutto il triathlon. Nel nuoto, è noto per le sue qualità idrofobiche (non trattiene l'acqua); nel ciclismo e nella corsa, la trifunzione mantiene il cavallo comodo grazie alla sua pelle scamosciata; nella corsa, la sua cerniera di ventilazione posteriore fornisce una buona ventilazione.


Come si sceglie la trifunzione?

La trifunzione viene scelta in base alla distanza da percorrere e non in base al proprio livello.
Le nostre raccomandazioni:

→ corse brevi e corse per principianti: Zerod Start trifunzione.
→ Gare di lunga distanza: HUUB Anemoi trifunction.
→ Formati olimpici: Sailfish Trisuit Comp trifunzione.

Trifunzione con o senza maniche?

È una questione di gusto, né più né meno! Le trifunzioni con le maniche, invece, proteggono meglio le spalle dal sole.
La trifunzione è disponibile anche come top e pantaloncini separati per soddisfare le esigenze più pressanti...


Vedi tutte le trifunzioni





Come scegliere la muta in neoprene giusta?


Devo indossare una tuta in neoprene?

Indossare una muta in neoprene è obbligatorio in acque con temperature inferiori a 16°C e facoltativo in acque con temperature comprese tra 16 e 24°C.


Come scelgo la mia tuta in neoprene?

Per scegliere la muta in neoprene, è necessario definire il proprio livello. Se sei un nuotatore principiante di triathlon, è meglio scegliere una muta spessa: la sua galleggiabilità ottimizza l'allineamento del corpo e ti fa risparmiare fatica. I nuotatori di livello intermedio possono permettersi una muta più sottile e idrodinamica. I nuotatori esperti optano generalmente per una muta in neoprene sottile e flessibile che mantiene intatti i movimenti naturali del nuoto.

Le migliori mute in neoprene per livello:

• Livello principiante: mute Sailfish Vibrant, HUUB Aegis e Zerod Atlante hanno un alto rapporto di galleggiabilità (rapporto 5:3), rendono più facile l'allineamento del corpo in acqua e ti fanno risparmiare fatica.

• livello intermedio: concentrarsi sull'idrodinamica con il Zerod Neptune, il HUUB Aerious e il Sailfish One.

• Livello confermato: puntare ad un rapporto 4:4 con le tute HUUB Brownlee Agilis, Sailfish Ultimate, Zerod Vanguard e Zerod Proflex. Flessibilità e planata all'appuntamento!



Attenzione: come indossare una muta di neoprene?

Il peggior nemico delle mute in neoprene è il "morso delle unghie": bisogna indossare una muta in neoprene pizzicandola con le dita e non tirandola con la punta delle dita (e anche con le unghie) perché il neoprene taglia all'istante. Attenzione, allora!
Spiegazioni in immagini :

Fonte: Z3R0D. Come indossare una muta da triathlon in neoprene [video online]. YouTube, 24 maggio 2016 [visto il 16 ottobre 2019]
https://www.youtube.com/watch?v=t4u9k6lK6KY&t=7s




Contro i riflessi: occhiali fotocromatici

Per evitare di essere disturbati dal sole, scegliete occhiali da nuoto con visione ampia, antiappannamento e protezione UV.
Il mosto : le cosiddette lenti "fotocromatiche" cambiano tonalità a seconda dell'intensità della radiazione luminosa, proprio come il occhiali HUUB Aphotic.
Le lenti "a specchio" forniscono prestazioni eccellenti sulle lunghe distanze (esempi migliori: Arena Cobra Tri e Cobra Ultra Swipe).


Arena Cobra Ultra Swipe




Ulteriori accessori

Se la cuffia da nuoto è obbligatoria (e fornita dall'organizzatore), vi consigliamo di indossarne una seconda sotto gli occhiali da nuoto per evitare che gli occhiali si strappino quando iniziate ad entrare in acqua.

Per le gare in acqua dolce, indossare un cappuccio in neoprene preservera' il vostro comfort termico.

A volte viene dimenticato: la pinza stringinaso rilascia lo stress dell'acqua che entra nelle narici. Non trascurabile!





Come scegliere la bici da triathlon e le scarpe da bici?

Perché utilizzare una bicicletta appositamente realizzata per il triathlon?

Una bici progettata per il triathlon offre una posizione più aerodinamica rispetto a una bici da strada. La sua elevata penetrazione dell'aria permette di risparmiare fatica e di guadagnare potenza.

Source : Pinarello

Quale moto per partire nel triathlon?

Per iniziare nel triathlon, vi consigliamo di scegliere una classica bici da strada (come la BMC Timemachine) alla quale aggiungerete delle estensioni per abbassare il torace e creare un'aerodinamica.

Per creare ancora più velocità, si può prendere una cosiddetta bicicletta "aero" (come la Trek Madone). Il suo telaio sposta la posizione del corpo in avanti, pur rimanendo confortevole.


Quale moto esibirsi nel triathlon?

Se avete un livello avanzato, le migliori prestazioni vi saranno offerte da una bicicletta interamente progettata per il triathlon (come la Cube Aerium o la Cervélo P5 o P3). Questo tipo di bicicletta crea una penetrazione dell'aria molto importante grazie al suo telaio a tuffo e al manubrio profilato con prolunghe.

Guarda le nostre bici da triathlon




La dimensione ideale del telaio

Un ambiente scelto male può causare disagio e dolore. Per trovare la dimensione ideale del telaio, moltiplicare la lunghezza del cavallo per 0,66. Il risultato sarà in centimetri. Per un risultato in pollici, moltiplicare per 0,226*.

Risultato dato a titolo indicativo. Per beneficiare di uno studio posturale completo, vi diamo il benvenuto nei nostri negozi Lepape di Parigi e Lione.



Ruote in carbonio o in alluminio?

Questa è la grande domanda!

• Ruote in alluminio: più per i principianti e per l'allenamento (esempio: Mavic Aksium).
• Ruote in carbonio: piuttosto per le prestazioni. Leggere e rigide, le ruote in carbonio portano il massimo delle prestazioni (coppia di Mavic Cosmic Pro Carbon UST, coppia di DT Swiss PRC 1100 DICUT 35...).

Buono a sapersi : per i corsi in piano, preferisco un cerchio profilato. Per i percorsi collinari, un bordo a vita bassa.




Raggi e pneumatici da triathlon: i raggi

Per la massima velocità, si consiglia di mescolare due tipi di ruote: a raggi anteriori e lenticolari* posteriori:


roue lenticulaire

*Una ruota lenticolare è una ruota solida. Spinto dal vento, immagazzina energia e genera velocità. Permette di essere più competitivi e di distinguersi dalla concorrenza.




Raggi e gomme da triathlon: le gomme

• Scelgo la via più semplice: un pneumatico classico è pratico e facile da usare. E in caso di foratura, è facile da sostituire.
• Scelgo il compromesso: un pneumatico "tubolare" offre prestazioni migliori di un pneumatico convenzionale, ma in caso di foratura ci vuole molto tempo per sostituirlo. Pianifica di avere un ricambio per risparmiare tempo.

In ogni caso, prendere uno spray antiforatura. Un alleato indispensabile!



Scarpe da triathlon: come sceglierle?

Le scarpe da triathlon hanno un rivestimento interno che permette di indossarle senza calze per facilitare il passaggio dopo il nuoto.

Per aiutare i piedi ad asciugarsi rapidamente dopo il nuoto, scegliete scarpe ventilate con inserti in rete, come la maglia Fizik Transiro Infinito R1 Knit, e applicate del talco all'interno delle scarpe.

Suggerimento: per risparmiare tempo durante la transizione, scegliete una scarpa con chiusura in Velcro® come la Mavic Cosmic Elite Tri.



.
.
.
.

Come scegliere un casco da triathlon?


La ventilazione del casco è un criterio importante per il comfort. Tuttavia, i caschi più performanti sono anche i meno ventilati! Bisogna trovare un compromesso:

• o si tiene il solito casco da ciclista per una buona ventilazione;
• oppure si acquista un "casco da aviatore" (se e solo se anche la vostra moto è da aviatore; in caso contrario, le prestazioni del casco saranno inferiori). Il casco da aviatore è molto poco ventilato ma molto efficiente. Esempi: il Giro Aerohead MIPS e il Kask Bambino Pro.


Vedi caschi da triathlon



Hai pensato all'addestramento a casa...
In bassa stagione, quando le gare di triathlon sono terminate,
è possibile continuare ad allenarsi a casa, con un istruttore a domicilio.
Trovo che l'istruttore di casa sia proprio quello giusto per me.






Come scegliere le scarpe da corsa giuste per il triathlon?

Ci sono pochissime scarpe da triathlon disponibili. Per la gara di corsa, è davvero una scarpa da corsa che è essenziale! Se possibile, preferibilmente con lacci autobloccanti per un'allacciatura ultraveloce. Panoramica dei migliori modelli.


Triatleta principiante: comfort

L'Asics Gel-Nimbus è il massimo del comfort. Il Brooks Ghost e il Saucony Triumph offrono un buon compromesso tra ammortizzazione e dinamismo.


Triatleta intermedio: il compromesso tra comfort e dinamismo

L’adidas adizero Boston allie retour d'énergie et légèreté. La Saucony Kinvara offre un dynamisme optimal.


Triathlète aguerri : le dynamisme

Concorrenti stagionati apprezzeranno il dinamismo e il supporto fornito dal Brooks Hyperion, l'adidas adizero adios o il Mizuno Sonic.

Stai puntando al gradino più alto del podio? Il New Balance 1500 è uno dei pochi modelli specificamente progettati per il triathlon. Offre una stabilità perfetta per gli atleti con una falcata dinamica e che sono alla ricerca di risultati. La sua chiusura Boa fa risparmiare tempo durante le transizioni.



Il nostro preferito nel 2020: il Asics Gel-Noosa Tri ti distingue dalla concorrenza con il suo stile esplosivo. Il piccolo extra: i lacci elastici bloccano la scarpa in un attimo!



asics gel-noosa tri
TEST VELOCE (un minuto di fila!) per scegliere le mie scarpe da corsa





6 accessori da non dimenticare


L'orologio GPS

Montre GPS Garmin Forerunner 945


Sempre più popolare tra gli sportivi, l'orologio GPS vi informa in tempo reale delle vostre prestazioni. Ti permette di migliorare in base alla tua pratica e al tuo ambiente. Tra i modelli impermeabili più popolari sul mercato ci sono :

• Il sito Garmin Forerunner 945 Pack Triathlon : Grazie alla funzione "triathlon", l'orologio può essere utilizzato durante tutta la competizione. Il punto a favore: la fascia cardio inclusa nella confezione misura la frequenza cardiaca, anche in acqua.
• Il sito Polar Vantage V Titan :Questo modello top di gamma ha molte caratteristiche sviluppate appositamente per il triatleta.

Sto scoprendo gli orologi GPS




La borsa di transizione

Estremamente pratica, la borsa di transizione viene scelta soprattutto per il suo aspetto e le sue particolarità (numero e posizione delle tasche, ecc.). Sta a voi scegliere quello più adatto a voi.


Nutrizione

Barrette ad alto contenuto proteico, gel energetici, bevande idratanti... La scelta delle forniture è una questione di gusto e di aspettative di performance. Inoltre, sappiate che i gel energetici sono il formato più pratico per mangiare senza perdere tempo.

Buono sapere : Do volete testare i gel offerti alla stazione di alimentazione prima del D-day? I marchi nutrizionali sono spesso indicati sul sito web dedicato alla gara. Altrimenti, contattate l'organizzatore: sono abituati a ricevere queste domande.

Vedi i nostri bar, gel, torte e bevande




Crema antifrizione

Per evitare irritazioni e secchezza della pelle causate dall'abbigliamento, spalmare una crema antifrizione: sul collo per il nuoto, sul cavallo per il ciclismo e su tutte le zone sensibili all'attrito (glutei, ascelle, ecc.).



Lacci da scarpe

I cosiddetti lacci "allacciatura rapida" sono progettati per farvi risparmiare tempo durante il passaggio al T2 (dal ciclismo alla corsa). Sono dotati di una chiusura elastica che offre un serraggio sicuro (per esempio qui).



La cintura a bavaglino

La pettorina (a tre punti) è altamente raccomandata per attaccare la pettorina al costume da triathlon.
Senza una cintura per bavaglino, dovrete fissare il bavaglino con una spilla da balia quando uscirete dall'acqua. In altre parole: la perdita di tempo è garantita!




Tutto il team Lepape vi augura buone gare! E soprattutto, non dimenticate: "Non limitatevi alle vostre sfide, ma sfidate i vostri limiti!

______________________________


Scopri i nostri articoli per aiutarti a progredire nel triathlon:

Come avere successo nel tuo primo triathlon?
Prepararsi per il primo Ironman
Programma di formazione di 10 settimane
Come nuotare bene nel triathlon?
Come lavorare bene con le transizioni?

...E molti altri articoli ancora da trovare su Lepape-info.com !


Finale Grand prix de triathlon
Crédit : Aurélien Mahot